Dolce Sapere – II Incontro Stampa

Si è tenuto giovedì 26 novembre 2009, alle ore 18.00, il secondo incontro dell’iniziativa Il dolce sapere, organizzata dalla Banca Popolare del Cassinate in collaborazione con la libreria Gulliver di Cassino. Anche questo secondo appuntamento ha riscosso un grande successo di pubblico. Il libro protagonista della serata è stato L’istinto del lupo di Massimo Lugli, terzo classificato al Premio Strega 2009.

Ad introdurre la serata il Presidente della BPC Donato Formisano, che ha illustrato ai presenti il senso dell’iniziativa. Una proposta certamente insolita visto che viene da una banca e che si svolge all’interno non di una sede di rappresentanza, ma proprio di una sede operativa, la sede nella quale quotidianamente si lavora. Ma, ha ricordato Formisano, proprio l’esperienza maturata in tanti anni di attività ha insegnato che dietro al denaro e ai conti c’è la vita delle persone, i loro sogni e i loro progetti. La BPC sa che il rapporto va intrattenuto non con i “clienti”, ma con le persone. E per questo la BPC si è adoperata per realizzare una filiale “a misura d’uomo”, con bar, ludoteca, e spazi nuovi che favoriscono il dialogo e il relax. In questa linea si inserisce la proposta del Il dolce sapere, un’occasione di incontro, di riflessione, di crescita culturale.

Ospite della serata l’autore, Massimo Lugli, giornalista che ha lavorato per anni a «Paese sera» e ora è inviato speciale de «la Repubblica». Dal 1975 si occupa di cronaca nera e alterna la passione per il giornalismo e la scrittura con quella delle arti marziali, che pratica fin da bambino. Ha pubblicato Roma maledetta (1998) e La legge di Lupo solitario (2007).

A presentare il libro la Prof.ssa Silvana Casmirri, docente di Storia Contemporanea dell’Università degli Studi di Cassino, che ha illustrato il testo in maniera completa, chiara, approfondita, suscitando negli ascoltatori l’interesse per un’opera originale, ma a tratti cruda e difficile. L’intervento articolato e competente della Prof.ssa Casmirri ha permesso di affrontare in maniera approfondita ed equilibrata i tanti temi complessi (la violenza, il bullismo, lo stupro, l’emarginazione) trattati nel testo.

La parola è passata poi all’Autore, che ha raccontato non solo la sua esperienza di scrittore, ma anche di giornalista di cronaca nera. Lugli ha spiegato molti passaggi del libro, illustrandone lo spirito e approfondendo gli aspetti più significativi di un romanzo duro e intenso.

Ampio spazio è stato dato al dibattito e agli interventi del pubblico.

Al termine della serata, i presenti sono stati invitati ad un buffet conclusivo nello splendido roof garden.

Il prossimo appuntamento è fissato per giovedì 3 dicembre, come sempre alle ore 18.00, nella Sala S.Benedetto della filiale della BPC di Corso della Repubblica. Sarà presente Marcello Sorgi che presenterà il suo Edda Ciano. L’inconfessabile passione della figlia del duce. Accanto all’autore anche la prof.ssa Fiorenza Taricone, docente di storia delle dottrine politiche presso l’Università degli Studi di Cassino.