cbill

Utilities

La Piattaforma MITO e MITO & C. è disponibile solo con funzioni informative e di visualizzazione, relative unicamente allo storico antecedente la migrazione.
JoomlaWatch Stats 1.2.9 by Matej Koval
La BPC sponsor del Premio Tommaso d’Aquino

E’ stato lanciato ufficialmente il Concorso internazionale Tommaso d’Aquino lanciato dal Circolo San Tommaso d’Aquino e che vede tra i suoi sponsor la Banca Popolare del Cassinate.

Sono oltre 300 le Università e le Accademie d’arte, italiane e straniere che hanno ricevuto il Bando, con una particolare attenzione per le Città dove ha insegnato Tommaso d’Aquino.

Il Concorso, aperto a giovani studiosi ed artisti, è suddiviso in due sezioni: Cultura e Arte.In palio due borse di 3.000 euro, la prima per uno studio che attualizzi il pensiero di Tommaso d’Aquino, anche in ambito non strettamente filosofico; la seconda per un opera d’arte, realizzata con linguaggi classici o moderni, che si ispiri alla figura di Tommaso d’Aquino.

 

 

La Banca Popolare del Cassinate ha subito colto l’importanza di un progetto di largo respiro e di apertura internazionale, che punta alla riscoperta e alla diffusione del pensiero di una delle più grandi e affascinanti figure della nostra terra, il cui contributo alla sviluppo della filosofia, della teologia e del sapere in generale ne ha fatto un vero gigante conosciuto e amato in tutto il mondo. Tommaso d’Aquino è una pietra miliare della storia, della cultura e della fede e lo studio delle sue opere è di straordinaria e sorprendente attualità.

Il Concorso, poi, ha il grande merito di premiare le eccellenze, di valutare i meriti, la qualità del lavoro, il prestigio scientifico. Anche questa attenzione alla qualità è uno dei grandi valori in cui crede la BPC, che punta sempre a premiare lo studio, il lavoro, l’impegno, la laboriosità.

Per il Concorso è istituita una Commissione multidisciplinare formata da figure prestigiose della cultura e dell’arte: Lluís Clavell (Presidente della Pontificia Accademia di San Tommaso d’Aquino), Francesco D’Agostino (Professore di filosofia del diritto, già presidente del Comitato nazionale per la bioetica italiano), Antonio Fazio (Governatore emerito della Banca d’Italia), Walter Senner (Preside dell’Istituto San Tommaso della Pontificia Università di San Tommaso d’Aquino), Manlio Sodi (Presidente della Pontificia Accademia di Teologia); Roberto Al Magno (Artista) e Micol Forti (Curatore della collezione di arte contemporanea dei Musei Vaticani).

Un plauso, dunque, all’ente promotore dell’iniziativa, il Circolo San Tommaso d’Aquino, nato nel 2009 ad Aquino su iniziativa di un gruppo di giovani, con l’obiettivo di promuovere la conoscenza della figura e del pensiero di Tommaso d’Aquino con un progetto aperto ai nuovi linguaggi della cultura e dell’arte e rivolto ai giovani: un progetto culturale di giovani per i giovani. Riconosciuto dalla Diocesi di Sora-Aquino-Pontecorvo, il Circolo è inserito nel Progetto culturale della Chiesa cattolica.

Nel 2010 il Circolo ha istituito il Premio internazionale Tommaso d’Aquino, conferito ad una personalità che si distingue nel mondo della cultura e dell’arte. Nella prima edizione, il riconoscimento è stato conferito a Gianfranco Ravasi Presidente del Pontificio Consiglio della Cultura.

Il «Concorso internazionale Tommaso d’Aquino» inizia quest’anno, e rappresenta un ulteriore tappa dello sforzo del Circolo di promuovere un progetto culturale cattolico, e proprio per questo aperto ai nuovi linguaggi e in dialogo con la cultura e con l’arte del nostro tempo. « L’idea di fondo - spiega il Presidente del Circolo, Tommaso Di Ruzza - è che la crisi di cui si parla tanto sia anzitutto di natura etica e culturale, e gli stessi cattolici sembrano smarriti. Il mondo di oggi è complesso e servono laici preparati e impegnati sul piano culturale. La cultura non è un accessorio o la vanità di una élite, ma una parte essenziale della fede. Da ciò dipende la nostra capacità di incidere e di essere credibili nella società. Ciò vale per tutti ma soprattutto per i giovani. In questo sforzo, siamo confortati dagli appelli di Benedetto XVI e della Chiesa per una nuova generazione di cattolici impegnati nella vita pubblica. Non potevamo quindi non rivolgerci a Tommaso d’Aquino, un modello di solidità spirituale e intellettuale, e di equilibrio tra ragione e fede ».

Da qui la creazione del Circolo San Tommaso d’Aquino e l’istituzione di un Premio e un Concorso internazionale intitolati a Tommaso d’Aquino aperti alla cultura e all’arte e non solo all’ambito strettamente filosofico e teologico. Una visione integrale della cultura e dell’arte che affonda le sue radici nella visione integrale dell’uomo e nell’umanesimo integrale cristiano, che in Tommaso d’Aquino trova un modello e un testimone. Nella sua visita ad Aquino del 1974, Paolo VI affermò: «Dove, se non ad Aquino, lo studio della nostra religione, anche nella forma elementare, ma necessaria e sapiente, deve essere tenuto in onore, e deve essere compiuto da tutti con particolare impegno? Ecco allora la lezione che ancora viene a noi dal vostro Santo Maestro, Tommaso d’Aquino: procuriamo di dare studio assiduo ed amoroso alla Dottrina cristiana».

Info: Circolo San Tommaso d’Aquino - Piazza San Tommaso d’Aquino - 03031 Aquino (FR)

email: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 

Telefono :+39 0776 - 3171

Fax : +39 0776 - 317429

info@bancapopolaredelcassinate.it
Elenco Filiali BPC